Cosa sapere sui più importanti ponti di New York

0
1040

I ponti di New York sono una delle principali attrazioni della città. Molti costruiti da più di un secolo, sono un vanto per la città, che come per i grattacieli, mostra fiera queste meraviglie dell’ingegneria moderna al mondo intero.

Questi ponti non sono solo delle bellezze architettoniche, ma anche essenziali per il traffico, insieme ai tunnel. Collegano i 5 distretti di New York e permettono ogni giorno a milioni di newyorkesi e turisti di spostarsi tranquillamente in questa grande metropoli.

I ponti più importanti di New York a livello turistico si trovano sull’East River e collegano Manhattan a Brooklyn, e sono: il ponte di Brooklyn, il ponte Verrazzano, il ponte di Manhattan e il ponte di Williamsburg. Ogni giorno sono attraversati da oltre un milione di abitanti e turisti, permettendo la crescita di questa grande metropoli.

I ponti di New York

Ponte di Brooklyn

Il Ponte di Brooklyn o Brooklyn Bridge, completato nel 1883, è il ponte più famoso di New York. Con una lunghezza di 1.825 metri è stato per molto tempo il ponte sospeso più grande al mondo.

Collega Manhattan a Brooklyn ed è sicuramente il migliore per fare una passeggiata a piedi o in bici. Il percorso pedonale è nella parte superiore del ponte, separata da quello di auto e mezzi a motore.

Da questo ponte si possono godere delle splendide viste su Manhattan e ammirare dall’alto il fiume East River.

Ponte di Manhattan

Il Ponte di Manhattan completato nel 1909 è il più moderno dei 3 ponti sospesi che collegano Manhattan a Brooklyn.

La lunghezza totale del ponte è di 2.089 metri e lo si può percorrere in bici o a piedi, anche se l’esperienza può risultare rumorosa, essendo il percorso situato allo stesso livello di quello di auto e metropolitana.

È celebre per essere nello sfondo del poster del film C’era una volta in America.

Ponte di Williamsburg

Il Williamsburg Bridge o Ponte di Williamsburg, inaugurato nel 1903, è il ponte più lungo della Grande Mela con una lunghezza di 2.227 metri ed un’altezza massima di 90 metri.

Anche se come gli altri viene utilizzato da pedoni e ciclisti, è sicuramente meno turistico. La passeggiata sul Williamsburg Bridge dura circa mezz’ora.

Ponte di Verrazzano

Il Ponte di Verrazzano o Verrazano-Narrows Bridge è uno dei più famosi della città di New York. Aperto nel 1964, attraversa il fiume Hudson e collega i quartieri newyorkesi di Staten Island e Brooklyn.

Ha una lunghetta di 1.600 metri ed un’altezza di 70 metri. È il punto di partenza della maratona di New York ed è stata la location di molti film.

Ponte di Queensboro

Il Ponte di Queensboro o Queensboro Bridge, fu costruito nel 1909. La sua caratteristica principale è che collegata, non solo Long Island City nel quartiere di Queens con Manhattan, ma anche l’Isola Roosevelt situata nel mezzo del fiume East River.

La lunghezza totale di questo ponte a sbalzo a due piani è di 1135 metri. La particolarità di questo ponte è l’essere fiancheggiato dalla funivia The Roosevelt Island Tramway.

Ponte George Washington

Il Ponte George Washington o George Washington Bridge è un ponte sospeso che collega Washington Heights, un quartiere di Manhattan, a Fort Lee in New Jersey. Ha una lunghezza di 1.450 metri ed è uno dei ponti più trafficati al mondo.

Per attraversarlo occorre pagare un pedaggio. Per le auto il costo è di 6-8 dollari in base al periodo della giornata. Anche i pedoni devono pagare un pedaggio simbolico di 10 centesimi, mentre le bicilette sono esentate.

Brooklyn Bridge New York – Foto di nmanoukian da Pixabay

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.