Guida completa parco nazionale Death Valley (Valle della Morte)

La Death Valley è uno dei parchi più grandi degli Stati Uniti. Situato nel deserto del Mojave, a cento miglia a ovest di Las Vegas, questo parco nazionale di 13.600 km² ha dei paesaggi spettacolari e delle caratteristiche uniche.

Oltre ad essere un parco nazionale, è un deserto, in cui le condizioni climatiche sono molto rigide.

Lo sapevate che il punto più alto della Valle della Morte è Telescope peak, a ovest del parco, con 3368 metri di altitudine, seguita da Dante’s view ad est, a 1668 metri. Con queste altezze, non sorprenderti se trovi le cime innevate in inverno.

Eppure, nella stessa Death Valley troviamo anche il punto più basso degli Stati Uniti, il Badwater Basin, a 86 metri sotto il livello del mare. Questo luogo si posiziona all’ottavo posto tra i più bassi del pianeta.

Il nome Death Valley o Valle della Morte deriva dalla sua situazione climatica. È una delle regioni più aride della terra. Le 4 grandi catene montuose che si trovano tra la Valle della Morte e l’Oceano Pacifico impediscono l’ingresso di fronti di nuvole contribuendo così a rendere la Death Valley il punto più secco del paese. Il pavimento della valle riceve meno di 5 cm di pioggia all’anno.

La Valle della Morte è anche il punto più caldo del pianeta. Le temperature estive toccano i 52°C senza sforzo. La temperatura più alta registrata sulla superficie della Terra è stata registrata qui nel 2006, raggiungendo i 58,1 gradi.

Nonostante il nome, la Death Valley è ricca di vita. Ci sono non meno di 1000 specie di piante, molte delle quali endemiche della regione, mentre la fauna comprende 400 specie diverse!

Ma al di là di tutto, la Death Valley sorprende enormemente per il suo paesaggio estremamente vario che include anche alcune vestigia del vecchio selvaggio West. Le città fantasma situati qui, come Rhyolite e Ballarat, si possono visitare liberamente.

In più, enormi dune di sabbia, estesi panorami desertici, numerosi canyon, saline, crateri e colori a non finire, rendono la Death Valley una meraviglia geologica. Un tempo un lago interno, la valle è una delle poche valli create non dall’erosione, ma da uno spostamento nella crosta terrestre.

Informazioni pratiche

Qualsiasi viaggio nella Death Valley richiede un po’ di pianificazione. Con oltre 3.000 miglia quadrate da esplorare (la Valle si estende dalla California al Nevada) e con temperature diurne elevate, è consigliabile preparare bene la visita. Prima di partire controllate qui le condizioni delle strade e relative chiusure.

Quando andare

Il momento migliore per visitare la Valle della Morte è nei mesi invernali e quelli primaverili, quando le temperature sono più miti e i fiori selvatici fioriscono in tutta l’area. Nei mesi estivi è meglio evitare di viaggiare nelle ore più calde, quando le temperature possono superare i 120 gradi Fahrenheit, cioè i 50° C.

È consigliabile noleggiare un’automobile affidabile e climatizzata. Ciò rende il viaggio nella Death Valley fattibile con qualsiasi condizione climatica. Il parco è aperto tutto l’anno.

Come muoversi

Le attrazioni sono distanti fra di loro. Non è possibile spostarsi a piedi tra di loro, tutti gli spostamenti vanno fatti in auto. La visita richiede un bel po’ di guida. Assicuratevi che l’auto sia in buone condizioni.

Anche se la Death Valley è una destinazione popolare, rimane sempre un enorme parco selvaggio dove perdersi può avere gravi conseguenze (i telefoni cellulari non sono sempre affidabili in questa zona remota). Il check-in nel centro visitatori è importante, perché se dovresti rimanere a terra per qualche motivo, i ranger sapranno di doverti cercare.

Servizi

Non ci sono supermercati nella Valle della Morte e nelle vicinanze, tranne nel centro visitatori situato a Furnance Creek.

Il campeggio nel parco è un’altra opzione per alloggiare, anche se non consigliabile per i bambini piccoli che potrebbero essere spaventati dai suoni notturni di coyote e pipistrelli, o nel raggiungere i servizi igienici al buio.

Come arrivare

Situata a 120 miglia dall’aeroporto internazionale McCarran di Las Vegas, la Death Valley è facile da raggiungere. Ci sono solo quattro strade principali da seguire anche se molto desolate.

La Death Valley si trova sulla strada che collega il Grand Canyon e il parco Yosemite. Il parco è accessibile da 5 porte d’ingresso principali:

  • Dal nord, dopo Beatty, utilizzando la NV374
  • Ancora più a nord, passando per Scotty’s Junction (State Route 267 – Accesso chiuso fino a nuovo avviso)
  • Arrivando dall’ovest, dopo Lone Pine, tramite la CA190
  • Da Est, dopo Death Valley Junction, utilizzando la CA190
  • Ancora ad est, ma un po’ più a sud, dopo Shoshone, tramite la CA178 (Badwater Road).

Da Las Vegas – La rotta più diretta da Las Vegas è tramite Pahrump (NV-160 W) e California Highway 190.

Provenendo da Los Angeles – tramite I-15 N e CA-127 N

Da San Diego – tramite I-15 N e CA-127 N

Prezzi di ingresso

L’entrata costa $ 30 per veicolo e il biglietto è valido per 7 giorni. Si può acquistare agli ingressi del parco o presso i centri visitatori.

Negli ingressi troverete delle macchinete alimentate dall’energia solare dove voi stessi potete acquistare il biglietto per visitare la Valle della Morte. Le macchine hanno anche un armadietto per prendere una mappa.

L’ingresso non è monitorato da nessuno, ma durante la tua visita al parco, i ranger ti potrebbero fermare chiedendoti di mostrare il tuo pass annuale o il biglietto d’ingresso.

Se si prevede di visitare diversi parchi nazionali statunitensi, è consigliabile acquistare il Pass per i Parchi Nazionali USAAmerica the beautiful durante la tua prima visita a un parco.

Il pass è valido per un veicolo (compresi tutti i passeggeri) per un periodo di un anno, costa circa 80 dollari USA ed è rapidamente redditizio.

Acquista il tuo pass su Viator

*Il link non sempre funziona dagli smartphone, ma se effettuate l’acquisto dal computer non avrete problemi.

Cosa vedere

Il parco è molto grande, ma la parte più interessante è la parte meridionale.
Metti in conto un giorno (o 2 mezze giornate) per visitare i punti panoramici principali e fare due o tre piccoli escursioni.

Dove dormire

A causa delle condizioni meteorologiche veramente estreme, all’interno del Parco Nazionale della Death Valley non ci sono molti alloggi. Sono presenti 4 lodge storici:

  • il Furnace Creek Inn
  • Furnace Creek Ranch
  • Stovepipe Wells
  • Panamint Springs

Tutti questi lodge storici sono aperti tutti i giorni, e ognuno offre un servizio di ristorazione e un negozio.

Le due proprietà di Furnace Creek si trovano nel cuore del parco vicino al centro visitatori del parco. Stovepipe Wells e Panamint Springs si trovano ad ovest, sulla Highway 190. Questi lodge hanno un sapore più rurale e isolato, ma offrono comunque servizi completi.

In alternativa potete dormire nelle piccole città vicino al parco.

Consigli utili

Alcuni consigli e informazioni utili per visitare la Death Valley

  • durante la visita portare insieme almeno 2 litri d’acqua.
  • munirsi di cartina geografica.
  • attenzione alle temperature elevate, potrebbero danneggiare il motore dell’auto nelle ore più calde.
  • il cellulare, a causa della morfologia della zona, non funziona dappertutto nel parco.
  • fare sempre il pieno di benzina alla prima stazione di servizio, la prossima potrebbe trovarsi anche a più di 200 km.

Racetrack Playa uno dei luoghi più misteriosi della Death Valley
Racetrack Playa, uno dei luoghi più misteriosi della Death Valley